Stampa magliette: come farlo da soli a casa

La stampa di magliette può essere effettuata anche in casa, dotandosi di un minimo di attrezzatura. Il minimo indispensabile consiste nel seguente kit:
-inchiostro serigrafico;
-racla per serigrafia;
-banco manuale;
-un telaio;

Racla per Serigrafia
La racla é uno strumento indispensabile per la stampa di t-shirt, in quanto ha la funzione di stendere l’inchiostro in modo uniforme su tutto il telaio, in modo che non coli fuori da quest’ultimo. Si tratta di un utensile manuale molto semplice, dotato di impugnatura solitamente in legno e di terminale, detto vulko, generalmente in poliuretano.

Telaio Serigrafico
Il telaio serigrafico consiste in una tela messa in tensione da un telaietto, in genere rettangolare; la tela deve essere preparata in modo che il negativo della serigrafia sia permeabile all’inchiostro, mentre la parte restante deve essere impermeabile.

Banco Manuale
Il banco manuale incorpora il telaio serigrafico e funziona come una piccola pressa, consentendo al telaio di imprimere sulla nostra t-shirt di destinazione la stampa da noi preparata.

Per la stampa delle t-shirt è necessaria una buona pratica a scapito di molta teoria; la parte più difficoltosa e’ la preparazione della tela con il negativo della serigrafia. Bisogna innanzitutto dotarsi di una vaschetta stendigelatina e di un emulsione fotosensibile, entrambe in commercio.

Procedimento
Ecco i singoli passaggi da effettuare:

  • Stendere mediante la vaschetta l’emulsione su entrambi le parti del telaio
  • Asciugare il telaio al buio completo ad una temperatura non superiore a 35 gradi centigradi (Possono essere necessarie diverse ore)
  • Posare il disegno, stampato su pellicola bianco e nero, inchiostro contro emulsione, sul lato stampa del telaio (cioè quello che sarà a contatto con la maglietta, l’opposto del lato dove stenderemo l’inchiostro con la racla)
  • Comprimere l’emulsione con una lastra di vetro
  • Esporre il risultato ottenuto ad una luce UV per 6 minuti alla distanza di 15 cm
  • Smontare temporaneamente la tela dal telaio
  • Lavare il telaio con l’acqua fino alla comparsa del negativo della serigrafia

Stampare una t-shirt
A questo punto si può cominciare a stampare magliette. Il telaio è pronto per ricevere l’inchiostro: quindi si mette la maglietta sul banco manuale, nel modo più consono alle nostre esigenze; si impugna la racla, e dopo aver messo a contatto il telaio con la t-shirt da stampare si fa scorrere la racla sulla tela in modo che l’inchiostro attraversi la serigrafia, che dopo il trattamento sopra descritto è l’unica parte permeabile. A questo punto si risolleva il telaio e si ritira la t-shirt, che dopo un breve tempo di asciugatura sarà subito utilizzabile, con la nostra serigrafia in bella mostra.

Per creare t-shirt personalizzate si possono percorrere diverse strade. Il processo sopra descritto è quello tradizionale e manuale, in special modo per ciò che riguarda la preparazione della tela, e consente veramente di creare stampe di ogni tipo e parecchio originali: siamo noi infatti con l’emulsione a decidere cosa e come stampare. Esistono poi strade più semplici ed economicamente meno accessibili , come ad esempio l’utilizzo di stampe digitali.

Stampanti digitali
Inutile parlare in questa sede di macchinari industriali o professionali, esistono stampanti digitali anche per casa, sicuramente meno prestazionali dal punto di vista quantitativo ma non troppo da quello qualitativo, in fondo è sempre una questione di prezzo.
Una stampante digitale svolge lo stesso lavoro di un banco manuale, ma senza usare telai come matrice, racle per stendere l’inchiostro e tutte queste affascinanti attrezzature vintage.

Conclusioni
La stampa di una maglietta sembra essere un gesto univoco e con poche interpretazioni; ennesimo caso di possibili valutazioni superficiali: tanti sono i modi e tanti sono stati anche i progressi fatti in questo microsettore facente parte dell’industria tessile. Questa vuole essere solo una piccola guida per chi ama ancora quella che tutti chiamiamo arte dell’arrangiarsi.